Vous êtes ici

Colloque

Colloque international : "You come. We’ll show you what we do". Storie e pratiche della Contact Improvisation

30/11/2018 - 02/12/2018

 

AIRDanza (Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza) in collaborazione con aCD (association des Chercheurs en Danse)

«You come. We’ll show you what we do». Storie e pratiche della Contact Improvisation

Convegno internazionale di studi sulla Contact Improvisation

30 novembre, 1 e 2 dicembre 2018

Macro Asilo (via Nizza 138, Roma)


Venerdi 30 novembre 2018

AUDITORIUM

10.00-10.15 Accoglienza partecipanti


10.15- 10.30 Saluti istituzionali (MACRO ASILO, AIRDanza, aCD)

Prima sessione

Origini, influenze e contesti di diffusione della Contact Improvisation

Presidente: Carmen Palumbo

10.30-11.15 Rossella Mazzaglia: Oltre i confini del corpo: “né vincitori né vinti”

11.15-11.45 Francesca Beatrice Vista: Generazioni e visioni in contatto. Ricezione e forme di trasmissione della Contact Improvisation in Italia

11.45-12.15 Colleen Bartley-Nita Little: A history of Poiesis:
 Nita Little’s attention to research

12.15-12.45 Keith Hennessy : An empty form?

12.45-13.15 Discussione aperta

FOYER

Seconda sessione

Pensare le pratiche della Contact Improvisation

Presidente: Isabella Cedro

15.00-16.30 Alice Godfroy e Romain Bigé: Diplomaties tactiles: 
poïétique du Contact Improvisation

16.30-16.45 Pausa

16.45-17.15 Marika Rizzi : “Sostenere” in Contact Improvisation. Riflessioni sulla nozione di supporto: storia, gesti e rappresentazioni

17.15-18.00 Discussione aperta


Sabato 1 dicembre 2018

FOYER

In Relation to Others and Oneself:
 Sensitivity of Listening and Perception of the Kinetic Event

Prima parte

10.30-13.00 Workshop di Contact Improvisation con Ray Chung, alle percussioni: Marco Ariano

13.00-13.30 Riflessioni sul workshop a cura di Ray Chung, Romain Bigé e Alice Godfroy,
 con la collaborazione di Francesca Magnini

 

Seconda parte

14.30-17.00 Workshop di Contact Improvisation con Ray Chung, alle percussioni: Marco Ariano

17.00-17.30 Riflessioni sul workshop a cura di Ray Chung, Romain Bigé e Alice Godfroy,
 con la collaborazione di Francesca Magnini

YMCA Via Cesare Balbo 4, Roma

19.30-22.00 Jam di Contact Improvisation
in collaborazione con Choronde


Domenica 2 dicembre 2018

FOYER

In Relation to Others and Oneself:
 Sensitivity of Listening and Perception of the Kinetic Event

 

Terza parte

10.30-13.00 Workshop di Contact Improvisation con Ray Chung, alle percussioni: Marco Ariano

13.00-13.30 Riflessioni sul workshop a cura di Ray Chung, Romain Bigé e Alice Godfroy,
 con la collaborazione di Francesca Magnini

AUDITORIUM

13.45-14.45 Proiezioni guidate di filmati storici sulla Contact Improvisation a cura di Simona Lisi

SALA ROME

Tavola Rotonda : La contact improvisation in Italia: uno sguardo a ritroso sulle esperienze fondative e sugli sviluppi autonomi

15.00-15.15 Introduce: José Sasportes

15.15-15.30 L’esperienza della Galleria d’Arte l’Attico. Interviene: Fabio Sargentini

15.30-17.30 Testimonianze e riflessioni. Intervengono: Simonetta Alessandri, Barbara Bandini Lucarini, Elena Cervellati, Laura Delfini, Vera De Propris, Rossella Fiumi, Irina Harris, Noretta Nori ed Elena Viti, Alessandra Sini, Gabriella Stazio, Monica Vannucchi, Charlotte Zerbey.

17.30-18.00 Discussione aperta e conclusioni

STANZA DELLE PAROLE

19.00-20.00 Presentazione del libro di Cynthia J. Novack, Contact improvisation. Storia e tecnica di una danza contemporanea (Dino Audino editore), edizione italiana a cura di Francesca Falcone e Patrizia Veroli. Saranno presenti le curatrici. Presentazione a cura di Emanuela Ferreri e Alessandra Sini


Partecipanti

Simonetta Alessandri (Dance Artist Trinity Laban, Londra)


Marco Ariano (maestro accompagnatore Accademia Nazionale di Danza, Roma)


Barbara Bandini Lucarini (insegnante CI, danzaterapeuta, Roma)


Colleen Bartley (danzatrice e ricercatrice indipendente, Londra)


Romain Bigé (ricercatore associato Labodanse, CNRS, Parigi)


Isabella Cedro (dottore di ricerca Università “Aldo Moro”, Bari)


Elena Cervellati (professoressa associata “Alma Mater Studiorum” - Università di Bologna)

Ray Chung (maestro CI, istruttore shiatsu, San Francisco)


Laura Delfini (coreologa labaniana, danzeducatrice®, Roma)


Vera De Propris (danzatrice, insegnante CI, Roma)


Francesca Falcone (già docente Accademia Nazionale di Danza, Roma)


Emanuela Ferreri (docente a contratto Università “La Sapienza”, Roma)


Rossella Fiumi (artista indipendente, curatrice ZIPfest, Orvieto)


Alice Godfroy (maître de conférences Université Côte d’Azur, Nizza)


Irina Harris (psicoterapeuta, New York)


Keith Hennessy (performer, PhD University of California Davis, San Francisco)


Simona Lisi (artista e ricercatrice indipendente, Ancona)


Nita Little (pioniera CI, PhD University of California Davis, San Francisco)


Francesca Magnini (docente a contratto Università “La Sapienza”, Roma)


Rossella Mazzaglia (ricercatrice senior Università degli Studi di Messina)


Noretta Nori (ricercatrice indipendente, Roma)


Carmen Palumbo (ricercatrice senior Università degli Studi di Salerno)


Marika Rizzi (artista in ambito coreografico, Parigi)


Fabio Sargentini (gallerista, direttore Galleria d’Arte L’Attico, Roma)


José Sasportes (scrittore, storico della danza, Venezia)


Alessandra Sini (coreografa, dottoranda Université Côte d’Azur, Nizza)


Gabriella Stazio (coreografa, direttrice Movimento Danza, Napoli)


Monica Vannucchi (vicedirettrice Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, Roma)

Patrizia Veroli (ricercatrice indipendente, Roma)


Francesca Beatrice Vista (dottore di ricerca Università “La Sapienza”, Roma)


Elena Viti (già docente Accademia Nazionale di Danza, Roma)


Charlotte Zerbey (coreografa, codirettrice Company Blu, Sesto Fiorentino)

 

Comitato scintifico :

Romain Bigé, Francesca Falcone, Alice Godfroy, Alessandra Sini

Comitato organizzativo :

Francesca Falcone, Noretta Nori, Patrizia Veroli, Elena Viti

Si ringraziano

Giorgio De Finis e Fabio Benincasa (MACRO ASILO), Marco Ariano, Vera De Propris

 

Voir le programme